È in questo sentimento che si fanno largo le nuove cargo bike o, se elettriche, delle eCargo. Comode sì, funzionali meno. O meglio, dipende sempre da cosa ci volete o dovete fare, anche perché la sicurezza deve essere sempre al centro delle nostre scelte. Queste biciclette, infatti, hanno il grosso pregio di poter spostare e caricare sul mezzo uno zaino pesante, una valigia, il proprio cane o addirittura i vostri figli così da accompagnarli a scuola senza che debbano prendere l’autobus o andare da soli. Ecco, quest’ultima è una soluzione che, al giorno d’oggi potrebbe essere utile su più fronti: la prima è quella di rispettare le misure anti-Covid19 e la seconda è quella di evitare di spostarsi con l’auto o la moto in città e ridurre così la presenza di emissioni nella propria città.

A CIASCUNO LA SUA CARGO EBIKE

Queste biciclette cargo, in effetti, possono sostituire in tutto e per tutto le vostre abitudini a carburante ovviamente per spostamenti metropolitani che non richiedono grossi sacrifici muscolari. Certo, ci sono diversi modelli di biciclette cargo e si rivolgono a utenti differenti: c’è quella per chi ha bisogno di consegnare pacchi o pasti, come i postini o i food delivery dell’app più in voga del momento e che quindi devono quotidianamente utilizzare la bici per un uso lavorativo intenso. C’è quella perfetta per chi ama portare il proprio cane o gatto a spasso e vuole comunque spostarsi con la sicurezza che il suo animale domestico non si lanci dal cestello. E infine abbiamo il modello perfetto per dei genitori atletici che vogliono portare la famiglia, poppanti compresi, al parco per un bel pic-nic. Ovviamente, per ogni tipologia di cargo bike c’è una fascia di prezzo, dalle entry level – ottime per un uso sporadico – e le top di gamma – perfette per un utilizzo giornaliero.

I RISCHI DELLE CITTA’ ITALIANE

Certamente, come ogni cosa, ci sono dei limiti. Le cargo eBike – o le cargo a pedalata – possono sostituire auto e moto in centro città, ma a che prezzo? Bisogna tenere sempre in considerazione che questi mezzi pesano molto di più delle biciclette normale e che l’utilizzo delle stesse prevede l’aggravamento del peso specifico nella mobilità, che sia un pacco, il vostro cane o i vostri amorevole gemellini, sarà comunque più complicato del previsto gestire nel traffico urbano i movimenti della bici cargo (aggiungiamoci eventuale pavé, binari, asfalto bagnato o il famoso “briciolino” che potrebbero aumentare il tasso di difficoltà nella guida). Questo appunto non è per fare i guastafeste, ma per mettere sempre in chiaro che si tratta di un mezzo che va utilizzato sapientemente, conoscendo tutti i rischi del caso e cercando di prevenire qualsiasi tipo di imprevisto con le giuste dotazioni di sicurezza e con il giusto approccio mentale.

QUANTO COSTANO?

Per chiudere, oltre al prezzo (parliamo di mezzi che vanno da 1.500 fino a 5.500 euro) – che sale se acquistate un eCargo rispetto a una bicicletta cargo tradizionale – e al peso, che cambia a seconda della qualità del modello scelto, questo tipo di bici è interessante anche se utilizzato per una gita fuoriporta e non solo in città. Certo, lo scopo principale potrebbe essere quello di accompagnare i figli a scuola o di consegnare tutti i pacchi che ci siamo prefissati, ma potersi godere un bel giro nelle campagne limitrofe al centro nevralgico del nostro paese potrebbe essere un plus da considerare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *