Giulio Ciccone può tornare a sorridere. Il portacolori della Trek – Segafredo è infatti finalmente tornato ad allenarsi dopo esser stato costretto a qualche settimana di stop forzato per via del coronavirus. Un virus che aveva “steso” il corridore abruzzese, come aveva svelato lo stesso Ciccone sui social, costringendolo a rinunciare alla Tirreno – Adriatico.

Lo stesso Ciccone tre giorni fa aveva svelato di non aver più i sintomi del Coronavirus, sottolineando come la sua speranza era quella di poter riprendere ad allenarsi il prima possibile. E proprio oggi questa speranza è diventata realtà come mostrato sul suo profilo Facebook dal corridore. Tanta la gioia per il corridore della Trek – Segafredo come testimoniano le sue parole ad accompagnare la foto pubblicata: “Finalmente posso tornare a fare quello che amo di piú ❤️ L’attesa è finita, sono guarito e libero di potermi allenare. Oggi conta solo questo!”

Finalmente posso tornare a fare quello che amo di piú ❤️ L’attesa è finita, sono guarito e libero di potermi allenare….

Gepostet von Giulio Ciccone am Mittwoch, 16. September 2020

L’articolo TREK – SEGAFREDO, CICCONE: “FINALMENTE POSSO TORNARE A FARE QUELLO CHE AMO DI PIÙ” proviene da Rivista per ciclisti, InBici Magazine, Passione sui Pedali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *