Scarsa sicurezza sul percorso: questa è la motivazione che ha spinto i corridori che stanno prendendo parte allo Skoda-Tour of Luxembourg a percorrere ad andatura turistica i primi 100 km della tappa odierna da Remich a Hesperange.

Skoda-Tour de Luxembourg 2020 – 2nd stage Remich – Hesperange 160.8 km – 16/09/2020 – Eros Capecchi (ITA – Bahrain – McLaren) – photo Gregory van Gansen/CV/BettiniPhoto©2020

La protesta è montata dopo 18 km dalla partenza, in quanto già nella frazione di ieri i partecipanti avevano fatto notare che alcune zone erano aperte al traffico. Oggi è accaduta la stessa cosa, e così i corridori hanno deciso di fare una sorta di “sciopero”.

Alla fine, la corsa è stata vera solo per 40 km. Ad imporsi è stato il francese Arnaud Demare che ha superato Jasper Philipsen.

L’articolo GIRO DEL LUSSEMBURGO, I CORRIDORI PROTESTANO PER TRAFFICO APERTO SUL TRACCIATO proviene da Rivista per ciclisti, InBici Magazine, Passione sui Pedali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *