Dopo il lancio della nuova Scott Addict RC nel 2019 e il restyling della Foil avvenuto poche settimane fa, il marchio svizzero entra nel mondo delle e-Road Bike di alta gamma con la nuova Scott Addict eRIDE.

Il Dna della Addict eRIDE è lo stesso del resto della famiglia Addict.
Questo nuovo progetto è nato con l’intento di creare una piattaforma a pedalata assistita leggera ed integrata, ma allo stesso tempo accattivante dal punto di vista estetico.

La nuova Scott Addict eRIDE viene presentata ufficialmente sul mercato oggi, ma noi abbiamo avuto modo di vederla con qualche giorno di anticipo e nel video qui sotto, insieme a Guido Camozzi di Scott, vi descriviamo le caratteristiche principali.
Nel frattempo abbiamo iniziato ad usarla (nella versione eRIDE 10) e quindi, tra qualche settimana, vi daremo anche le nostre impressioni su strada.

Per ora vi possiamo dire che la cosa che ci ha colpito maggiormente, appena vista la bici, è la perfetta integrazione della batteria e della porta di ricarica, che la rende incredibilmente simile ad una bici tradizionale.


TELAIO IN CARBONIO HMX
Il telaio di tutti i modelli di Addict eRIDE è realizzato in carbonio HMX, che permette di ottenere un ottimo compromesso tra leggerezza, rigidità torsionale e comfort.

La linea è davvero simile a quella della Addict RC (ad una prima occhiata è difficile notare differenze), anche se le geometrie sono più votate al comfort, con un reach contenuto e uno stack maggiore (come si vede dalla foto qui sotto).

Scott Addict eRIDE
In nero la Addict RC, in rosso la Addict eRIDE

Per sopportare il peso della batteria e le sollecitazioni di una bici a pedalata assistita, il telaio prevede una struttura rinforzata nella zona sterzo, sul tubo orizzontale, nella parte alta del piantone e soprattutto nella zona del movimento centrale.
Irrobustita anche la forcella, che ha foderi più massicci rispetto alla Addict RC.

In rosso le zone del telaio che sono state rinforzate rispetto alla Addict RC

Anche con questi accorgimenti il peso del telaio rimane estremamente contenuto per una e-Road bike, poiché parliamo di 1.040 grammi.
Il peso dichiarato per la versione Premium, cioè la top di gamma, è di soli 10,75 kg.

L’altro elemento distintivo che salta all’occhio è la completa integrazione dei cavi, che parte già dal manubrio (Creston iC SL in carbonio per la versione Premium, Creston iC 1.5 in alluminio per le altre).
Questo dettaglio migliora l’aerodinamica, ma soprattutto l’impatto estetico.

Scott Addict eRIDE

Scott Addict eRIDE

Tra i dettagli segnaliamo anche la collocazione della porta di ricarica della batteria, posta sulla parte bassa del tubo piantone, ma completamente nascosta da una cover con fissaggio magnetico.

Il movimento centrale (oltre al mozzo posteriore) è di solito la zona in cui risulta più evidente la differenza tra una e-Road bike e una bici tradizionale, ma in questo caso è davvero difficile distinguerle.

Scott Addict eRIDE

Il passaggio ruota consente di montare coperture fino a 32 mm.

Le misure disponibili sono 5 (dalla XS alla XL) per la versione maschile e 4 (dalla XS alla L) per quella femminile. Qui sotto la tabella delle geometrie nel dettaglio:

MOTORE E BATTERIA
Il sistema di assistenza è il Mahle Ebikemotion X35 ovvero quello attualmente più diffuso tra le e-Road bike, in virtù delle sue dimensioni ridotte e del peso contenuto (3,5 kg per l’intero sistema).

Le caratteristiche sono quelle standard, ovvero motore da 250W, con 40Nm di coppia, collocato nel mozzo posteriore e batteria da 252Wh inserita all’interno del tubo obliquo, con possibilità di montare una batteria aggiuntiva da 208Wh (Range Booster) al posto della seconda borraccia.

Scott Addict eRIDE
Oltre alla batteria nascosta nel tubo obliquo da 252Wh, si può applicare un Range Booster da 208Wh al posto del secondo portaborraccia

I livelli di assistenza sono tre e vengono gestiti tramite il tasto iWoc che si trova sul tubo orizzontale. Da qui si può controllare anche lo stato della batteria.

Se le caratteristiche dell’hardware sono quelle classiche, Scott ha invece richiesto una personalizzazione a livello di software, per ottenere un’erogazione della potenza diversa da quella standard, che dovrebbe garantire una pedalata più naturale e soprattutto rendere più fluida la transizione on/off del motore.
Resta possibile, ovviamente, la personalizzazione delle impostazioni del motore tramite l’App Ebikemotion.

Scott Addict eRIDE

In merito all’autonomia della batteria, è difficile fornire un valore preciso, poiché può variare molto in base al percorso, alla tipologia di utilizzo, al peso e al livello di allenamento dell’utente.
Prendendo come riferimento le esperienze avute con altre e-Road Bike, però, possiamo ritenere corretto il valore di riferimento dichiarato da Scott, ovvero più di 120 km, con 2.200 metri di dislivello.
Il tempo di ricarica della batteria sul tubo obliquo è di 3 ore.

La Scott Addict eRIDE può essere utilizzata anche senza batteria, quindi come bici tradizionale, ma Scott sconsiglia questa opzione poiché lo smontaggio non è così semplice. In linea generare, la eRIDE è pensata per essere utilizzata con la batteria al suo posto.

ALLESTIMENTI, PESI E PREZZI
La nuova Addict eRIDE sarà proposta in 3 modelli da uomo e uno da donna (Contessa).

Il top di gamma è rappresentato dalla versione Premium, montato con Shimano Dura Ace Di2, ruote in carbonio da 40 mm Syncros Capital 1.0 e manubrio integrato in carbonio Syncros Creston iC SL.
In questa versione il Range Booster della batteria da 208 Wh è già compreso nel prezzo, mentre per le altre si tratta di un optional.

Di seguito le foto di tutti i modelli, con prezzi e pesi dichiarati.

Scott Addict eRIDE
Addict eRIDE Premium – 9.299 euro – peso: 10,75 kg
Scott Addict eRIDE
Addict eRIDE 10 – 6.299 euro – peso: 11,6 kg
Scott Addict eRIDE
Addict eRIDE 20 – 4.499 euro – peso: 12 kg
Scott Addict eRIDE
Contessa Addict eRIDE – 6.299 euro – peso: 11,6 kg

Per maggiori informazioni: scott-sports.com
Qui sotto, invece, il Podcast firmato Scott Italia con la presentazione della nuova Addict eRIDE:

Ascolta “Scopri la Nuova Addict eRIDE” su Spreaker.

L’articolo Nuova Scott Addict eRIDE, la e-Road che sembra una bici tradizionale proviene da BiciDaStrada.

Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *