Le Marche sono una regione collinare, che proprio a questa conformazione deve la sua bellezza. Sita sul versante del medio Adriatico, occupa una serie di vallate comprese tra il fiume Conca a nord e il Tronto a sud. Gli unici rilievi si trovano a ovest, dove si innalza l’Appennino, mentre sulla costa il territorio si fa pianeggiante sebbene solo per alcuni tratti. 

Dunque, essendo una delle regioni più collinari d’Italia con il 69% del territorio, le Marche sembrano lontane dal paradiso ideale per i ciclisti. Invece, la bellezza dei suoi paesaggi favorisce il cicloturismo. Per i più allenati non mancano i percorsi di alta montagna, ma i turisti che amano spostarsi in bici potranno comunque trovare piste fattibili nonostante i dossi. La costa tra Senigallia e Numana è un sogno turistico esattamente come alcune delle belle città marchigiane, Ancona, Pesaro, Urbino per citarne alcune.

Percorsi ciclabili nelle Marche

Le città marchigiane sono apertissime al ciclismo e non potrebbe essere altrimenti, date le particolarità di un territorio che appassiona i professionisti. Ancona presenta cinque itinerari ciclistici che comprandono: il suo centro storico, il percorso Ancona-Porto Recanati, il Parco del Conero, Piantate Lunghe, Polverigi, Osimo-Offagna. Tutti con dislivelli minimi (200 m circa) e con distanze fattibili, meno di 40 km.

Pesaro si è organizzata addirittura con la “bicipolitana”, una rete di percorsi ciclistici che coprono tutta la città, adatti anche ai bambini piccoli. Urbino non ha un percorso interno ma è collegata a uno degli itinerari più emozionanti, quello che conduce a Gubbio e poi a Pesaro.

Altri itinerari molto belli in questa regione: le Gole del Furlo, 70 km di montagna incontaminata per un percorso che è difficile ma non impossibile e non si deve essere per forza allenatissimi per farlo; più complicato e faticoso quello che va da Arquata del Tronto ai Sibillini, solo 8 km ma con salite molto dure che però valgono il panorama da sogno; La Terra dei Briganti, intorno ad Ascoli-Piceno, solo 7 km di pedalata molto facile. Ancora, da Grottamare alla Valle del Sole, 61 km tra fiume e mare, facili da percorrere. Da Porto San Giorgio a Fermo, lungo una delle coste più belle delle Marche, media difficoltà.

B&B con noleggio bici in questa regione

Nonostante la presenza di moltissimi itinerari cicloturistici, le strutture più attrezzate per il noleggio bici per i visitatori sono per lo più gli agriturismi nelle zone interne delle Marche. In questa parte della regione, i sentieri ciclabili nelle valli e sui monti invitano le strutture a fornire il mezzo. Ma i B&B costieri si stanno man mano adeguando, specie sulla riviera del Conero.

  • Country House Acanto – a Sirolo, è un piccolo resort ricavato da una palazzina antica circondata dal verde. A pochi passi dal mare, garantisce servizio di noleggio bici. Contatti: 071/9331195.
  • B&B Carpinella – a Portonovo, una villetta in pietra con giardino che fornisce bici ed itinerari per girare la riviera del Conero su due ruote. Contatto: 071/801300.
  • Time Out – un B&B in campagna, a Polverigi, ma a poca distanza dalle città e dalla riviera. I contatti sono: 342/0011404.
  • San Martino – agriturismo in piena zona collinare ma a soli 5 km dal mare, questa deliziosa struttura con noleggio bici si trova a San Costanzo (Pesaro Urbino). Chiamate 333/3309058.
  • Casalantico – a Corinaldo (Ancona), un grande casale immerso in un parco verde che fornisce biciclette per girare nella proprietà o nelle colline intorno. Contatto: info@casalantico.it.
  • Sinfonie del Bosco – agriturismo di Montelparo (Fermo), contatti: 347/1412622.
  • La Valle Dimenticata – nonostante il nome questo elegante agriturismo di Urbania (Pesaro Urbino) merita per i tanti servizi al cliente, non ultimo il noleggio bici. Tel. 347/7011951.

L’articolo B&B con noleggio bici nelle Marche proviene da Pedaleggiando.

Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *