Torna l’obbligo di mascherine all’aperto per combattere il Covid 19 e stavolta riguarda anche chi pedala a leggere la circolare del Ministero dell’Interno del 10 ottobre 2020.

La circolare specifica che: “[…] La disposizione in commento esenta dall’obbligo di utilizzo del dispositivo solo coloro che abbiano in corso l’attività sportiva e non quella motoria, non esonerata, invece, dall’obbligo in questione.”

Purtroppo, e non si capisce perché, in queste comunicazioni la chiarezza è sempre poca. Cosa significa questa distinzione tra attività sportiva e attività motoria?
L’interpretazione data è che l’attività motoria, quindi non strutturata secondo precise regole, sia soggetta all’uso della mascherina.
Quindi toccherà portarla anche in bicicletta? Così sembra, ma dovrebbe restare sempre valida l’interpretazione data dallo stesso Presidente del Consiglio che confermava il non obbligo ad usare la mascherina quando ci si trova in luoghi isolati. Dall’interpretazione si dovrebbe usare per certo in tutti gli utilizzi della bicicletta per scopo ricreativo e di spostamento.

Insomma, ci aspettiamo – non senza qualche preoccupazione – future delucidazioni al riguardo. Un’eventuale multa fatta da chi interpreta in maniera restrittiva le disposizioni potrà essere impugnata, ma pur sempre impelagandosi nelle trame scivolose e costose dei ricorsi.
Di certo c’è l’obbligo di portare sempre con sé la mascherina.

ARITCOLO PUBBLICATO SU Cyclinside

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *