Dal 1985 gli occhiali da sole e i caschi Rudy Project fondono tecnologia d’avanguardia e design innovativo con stile italiano, artigianalità e cura dei particolari.
Il nuovo casco da Mtb Rudy Project Crossway ne è un esempio.

Crossway è stato progettato per i biker che vogliono un casco bello, molto sicuro, comodo e soprattutto leggero e conveniente.
Rudy Project Crossway, infatti, è uno dei caschi più leggeri del suo segmento con un peso di soli 250 g nella taglia M.

Rudy Project Crossway

La leggerezza di Crossway si abbina alla massima sicurezza grazie alla compatta costruzione In-Mold e alla maggiore copertura sulla parte posteriore per dare più protezione alla delicata zona del collo.

Rudy Project Crossway

Anche dal punto di vista del comfort, Crossway è un casco che garantisce la massima comodità.
Le 23 prese d’aria con un ampio foro centrale sono progettate per incrementare la circolazione dell’aria all’interno del casco, mantenere la testa ventilata e accelerare l’evaporazione del sudore anche durante le uscite più calde.

Rudy Project Crossway

Inoltre, il sistema antiscalzamento RSR 10S con l’airframe frontale forato accelera il processo di evaporazione del sudore e allo stesso tempo permette di regolare la calzata sia verticalmente che orizzontalmente per garantire il massimo grado di personalizzazione e di comfort.

Rudy Project Crossway

Il frontino fornisce ulteriore protezione da luce, raggi solari e eventuali ostacoli che si incontrano lungo il percorso.
Crossway è anche dotato di retina bugstop per proteggere il rider dagli insetti durante l’attività.

Rudy Project Crossway è disponibile in un’ampia gamma di colori eleganti ed accattivanti: White Matte, Black Yellow Fluo (Shiny), Black Red (Shiny), Lead Black (Matte), Ocean/Pacific Blue (Matte), Lead/Orange Fluo (Shiny).

Taglie: S-M cm 55-58 / 21,7″- 22,8″, L cm 59-61 / 23,2″ – 24″

Peso: S-M g 250 – L g 270

Prezzo: € 99

Per avere maggiori informazioni cliccate qui.

The post Rudy Project Crossway: il nuovo casco leggero e conveniente appeared first on MtbCult.it.

Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *